come pulire i fazzoletti nel secchio


Risposta 1:

Questa è una domanda seria?

È pizzo? O insostituibile?

Opzioni, se non è insostituibile:

lavare a mano in un lavandino o in un recipiente di dimensioni adeguate. Suggerisco detersivo per piatti. Sciacquare bene. Appendere ad asciugare, stirare.

gettare il bucato con colori simili, si spera in acqua calda o calda se il carico lo consente. Sciacquare bene. Appendi ad asciugare. Ferro.

Se è insostituibile o comunque fragile, scegli la prima opzione.


Risposta 2:

Non mi piace usare fazzoletti di stoffa per soffiare il naso, i fazzoletti di carta sono molto più igienici. Ma se DEVI usare quelli in tessuto, dovresti averne molti ... almeno 2 settimane. Conserva quelli sporchi in un piccolo secchio o contenitore separato e lavali nella lavatrice più calda che hai. Se ne hai solo uno o due, va bene anche il lavaggio accurato delle mani con un po 'di sapone antibatterico e acqua calda, con un risciacquo finale con acqua bollente. Stirarli li sanificherà anche.

Se sono solo fazzoletti da taschino decorativi e non usati per soffiare il naso (magari usati solo per asciugare delicatamente una o due lacrime) allora basta lavarli a mano, o con un delicato ciclo di lavaggio caldo, sapendo che i colori potrebbero colare. Stira quando è quasi asciutto.

Se si tratta di un pizzo antico o di un fazzoletto ricamato che si è ingiallito, immergilo nella soluzione Oxyclean fino a qualche giorno per sbiancarlo, ma NON usare candeggina perché degraderà le fibre.