come costruire una bobina di tesla con una batteria da 9 volt


Risposta 1:

sì, puoi usare più di una mini bobina tesla da 9v. ma ecco alcuni semplici passaggi da seguire.

Questo circuito Mini Tesla Coil è molto semplice e funziona solo con l'aiuto di una batteria da 9 V e pochissimi componenti elettronici comunemente disponibili, il che lo rende molto facile da costruire (dita incrociate). Ci sono poche persone che hanno già provato questo progetto e non sono riuscite a ottenere il risultato; questo è principalmente a causa di pochi errori sottili che si verificano comunemente. Quindi non importa se hai già rinunciato alle bobine di Tesla o se sei completamente nuovo su questo argomento, questo tutorial sarà la tua ultima tappa per costruire ed eseguire il debug della tua bobina di Tesla e farlo funzionare.

Materiali richiesti:

  1. Filo magnetico noto anche come filo di rame smaltato
  2. Resistenza da 22K
  3. Transistor 2N2222
  4. GUIDATO
  5. Cavo normale per breadboard
  6. Qualsiasi oggetto cilindrico non conduttivo
  7. Batteria da 9 V (o alimentazione da 5 V)
  8. Breadboard

Funzionamento di una bobina di Tesla:

Prima di iniziare a costruire la bobina di Tesla, è molto importante sapere come funziona. Solo allora saremo in grado di crearne uno e di eseguirne il debug con successo. La bobina di Tesla funziona con il principio dell'induzione elettromagnetica. Secondo il quale, quando un conduttore viene posto sotto un campo magnetico variabile, una piccola corrente verrà indotta all'interno del conduttore. Per una bobina di Tesla questo conduttore sarà chiamato bobina secondaria e il campo magnetico variabile sarà prodotto dalla bobina primaria facendo passare una corrente oscillante attraverso la bobina primaria.

Potrebbe sembrare un po 'confuso, ma procediamo con lo schema del circuito in cui le cose saranno molto chiare.

Schema elettrico:

Lo schema del circuito del Mini Tesla Coil Project riportato di seguito è molto semplice. Cerchiamo quindi di capire come funziona e imparare a costruirlo. Il componente principale di questo circuito è la bobina secondaria (colore dorato), che è realizzata avvolgendo un filo magnetico (smaltato) attorno a un oggetto cilindrico (qualsiasi oggetto non conduttivo funzionerà).

Una corrente elevata

transistor ad alta frequenza come 2N2222

viene utilizzato per fornire corrente attraverso il

bobina primaria

(colore viola). L'intera configurazione è alimentata da un file

9V

batteria

come mostrato sopra. L'estremità positiva della batteria raggiunge il collettore del transistor attraverso la bobina primaria e l'emettitore è collegato a terra. Ciò significa che ogni volta che il transistor conduce, la corrente scorre attraverso la bobina primaria. Il diodo LED e un'estremità della bobina secondaria sono anche collegati alla base del transistor per far oscillare il circuito, in questo modo il transistor invierà una corrente oscillante nella bobina primaria. Se vuoi approfondire la tecnica e scoprire come oscilla la corrente puoi visitare qui -

Guida dell'acquirente: inverter luminosi, batterie, pannelli solari, regolatore di carica, ventole, illuminazione a LED

Risposta 2:

Quello di cui parli è uno Slayer Exciter e non una bobina di Tesla, francamente parlando.

Sì, puoi usare più tensione, a condizione che tu abbia un transistor e un diodo classificati a quella tensione o si bruceranno. Le persone lo fanno con i MOSFET che spesso vanno fino a 120 V producendo 3000 V in uscita.

Spero che sia d'aiuto.


Risposta 3:

Sì, facilmente a condizione che i tuoi componenti siano classificati per la tensione (che di solito lo sono).

C'è molto potenziale per aumentare la potenza di un piccolo circuito come questo. ElectroBoom ha una buona recensione del circuito sul suo sito web:

http://www.electroboom.com/?p=521