quanto tempo ci vuole per imparare a suonare il pianoforte


Risposta 1:

Ci sono voluti 15 anni per essere decente.

Attraverso molte molte lacrime, dall'hobby alla Carnegie all'Italia all'angoscia adolescenziale, il pianoforte è stata la mia vita e onestamente non so cosa sarebbe la vita senza la musica ei miei incredibili insegnanti.

Ho iniziato a 3 anni: sperimentare

Amavo la musica. Suonavamo musica classica senza sosta in casa, e mia sorella maggiore suonava, e io volevo fare quello che poteva fare lei. Ogni giorno, la guardavo esercitarsi se me lo permetteva (a volte sarei troppo distraente), e quando finiva, saltavo su e suonavo sul piano.

A 3 anni ho imparato cosa fosse la musica.

Età 4: note

Ho iniziato ufficialmente le lezioni dopo aver implorato i miei genitori.

Non l'ho mai saputo crescendo, ma mia madre non ha mai pensato che avrei mai potuto fare qualcosa con il pianoforte, quindi mi ha lasciato fare quello che volevo con i tasti e le lezioni.

Mi sono sentito ferito quando ho imparato questo, ma so per certo che se i miei genitori mi avessero spinto questo strumento, non avrei imparato ad amarlo come lo faccio oggi. Inoltre, ero un bambino davvero irrequieto, così comprensibile ma ancora doloroso.

A questa età, ho imparato le note e dove stanno sui tasti.

Età 5-7: hobby

Durante questo periodo, ho imparato le chiavi e le canzoni casuali. La mia insegnante era questa incredibile nonna slovica che si era diplomata in un importante conservatorio di musica in Russia (all'epoca URSS) ed era scappata dall'URSS in America. Credeva che uno studente dovesse divertirsi e sentire i suoni della musica, e io sono cresciuto facendo l'hippie della musica.

Come me di 7 anni che dicevo "mooomm devi solo sentire la musica, sai?" mentre stavo letteralmente suonando pezzi come "Il topo del cuculo sul muro" o qualche sonatina casuale.

Ho appena fatto talent show e recital scolastici.

A questo punto, non capivo davvero la musica. Sapevo solo che suonava bene se suonavo bene. Ho imparato a suonare con entrambe le mani contemporaneamente e a suonare in modo che braccia e polsi non facciano male. Ho imparato la teoria musicale, la storia e le progressioni di accordi: i fondamenti della musica e del pianoforte.

Età 8: una parte di me

Ho partecipato al mio primo concorso di pianoforte a 8. Era acceso. Mi sono esercitato come un'ora al giorno come un irrequieto bambino di 8 anni. (Questo è stato molto per un bambino che ha trascorso la maggior parte del tempo fuori a fare acrobazie in bicicletta dalle rampe con la squadra.)

Ricordo i risultati del mio primo concorso pianistico. La mia insegnante ha dimenticato di dire a mia madre il mio risultato e le ha detto solo quello di mia sorella, quindi ho pensato di aver perso e pianto.

Questa era la prima volta che piangevo a causa della totale tristezza. Questo è stato anche quando mio padre ha capito cosa significava veramente il pianoforte per me ed è diventato il mio più forte sostenitore nella musica, ma a causa del suo lavoro, ha dovuto andare all'estero ed è stata davvero dura per me.

Questa è l'età in cui ho capito che il pianoforte faceva parte della mia identità. La musica era letteralmente un altro arto del mio corpo ed era il mio orgoglio.

È venuto fuori che ero arrivato secondo, il che è stato davvero eccitante per me, ma da allora sono caduto profondamente nel pianoforte.

Età 9: un insegnante che avrebbe cambiato la mia vita

Dopo la mia prima gara, ho cambiato città, il che significava che avevo bisogno di un nuovo insegnante. Questo è quando ho incontrato il dottor Lee. Si era diplomata al miglior conservatorio di musica pre-college della Corea del Sud ed era venuta in America per diplomarsi alla Eastman School of Music.

Siamo andati principalmente da questo insegnante per mia sorella; mia madre ancora non credeva che sarei diventato bravo con la musica. Mi ha incoraggiato a giocare a calcio e ad esultare, cosa che amavo, ma ora il pianoforte era uno dei miei arti. Avrebbe dovuto tagliarlo dolorosamente via da me.

Il mio professore ha visto qualcosa in me che nessuno intorno a me aveva visto da quando mio padre viveva all'estero. Ha visto una passione e un talento in me, che era determinata a promuovere e fino ad oggi la rispetto e la amo così tanto per la sua guida.

Al secondo anno di liceo di mia sorella, ha vinto il primo e il concerto di recital nel concorso statale, che è stato il più alto onore di pianoforte nel nostro stato. Poi, ha smesso perché aveva vinto qualcosa per le app del college, il che significava che il nostro professore aveva più tempo per me quando non insegnava !!

Età 10-11: passione visiva

Sono andato bene in gara. Ho vinto qua e là, ma onestamente ho giocato per divertimento.

Poi, in terza media, ho suonato il primo movimento di "The Children's Corner" di Claude Debussy e me ne sono innamorato. Sono rimasto ipnotizzato dal lavoro di Debussy e fino ad oggi è il mio compositore preferito. È abbastanza facile innamorarsi della sua musica grazie alle sue melodie morbide e squisite. La musica, per la prima volta, significava qualcosa di più per me di una melodia. Ho iniziato a dipingere colori e dipinti. Assolutamente mozzafiato per me come studente e giovane musicista. La musica adesso era qualcosa di più che divertente. Era il mio cuore. Quell'arto in più che era la musica era il mio cuore.

Età 12: talento

Mi piace dire che l'età di 12 anni è stata uno dei picchi della mia vita.

Quell'anno, il mio professore era livido che avevo perso la mia competizione statale. Onestamente, anch'io ero incazzato. Ho suonato “Golliwog's Cakewalk” di Debussy (ovviamente lmao) e alcune sonate di Beethoven. Il fatto è che era il musical più musicalmente che avessi mai eseguito fino a quella data, quindi ero davvero confuso. (In seguito abbiamo scoperto che il giudice era stato corrotto. Le nostre competizioni statali e le mamme di pianoforte sono intense lol.)

Inoltre, questo è stato quando mia madre finalmente mi ha detto che credeva che non fossi davvero così talentuoso.

“Lo fai davvero solo per divertimento, quindi va bene Sophia! Scommetto che altri ragazzi si sono esercitati per ore e ore. Non devi essere bravo. "

Aveva le migliori intenzioni, ma Dio era terribilmente offensivo.

Comunque, il mio professore pensava che queste competizioni fossero un carico di BS e che il mio vero talento sarebbe stato riconosciuto solo altrove.

Ma non era quello che mi disse allora. Ha detto a me e alla mia famiglia che avremmo fatto una registrazione divertente per una piccola competizione. Era davvero vaga sui dettagli. Di nuovo, mia madre non ha mai pensato che avessi talento, quindi non ha davvero spinto nulla. (Puoi dire che sono ancora salato per questo? Hahaha! Indipendentemente da ciò, è la migliore mamma di sempre per avermi sostenuto anche con i suoi dubbi.)

Quindi, per circa un mese, ho praticato circa 4-5 ore ogni. single. giorno. Anche più a lungo nei fine settimana. Ero così motivato da quanto fossi incazzato. Lo so, una cattiva motivazione, ma ogni volta che mi stancavo e mi fermavo, mi arrabbiavo perché mia madre non credeva che avessi talento, quindi continuavo finché non mi sentivo come se fossi . Fino a…

Un giorno, torno a casa e mia madre ha una torta sul tavolo che dice: "Congratulazioni!".

Estaticamente, mi passa il telefono. È il mio professore sull'altra linea:

"Sophia, come ti piacerebbe esibirti alla Carnegie Hall di New York City quest'estate?"

I miei occhi inondati di lacrime di felicità. Ero così confuso. Non sapevo di cosa stesse parlando.

Mi aveva iscritto all'American Protege International Piano Competition e avevo vinto il primo recitalista. Mia madre ed io abbiamo iniziato a urlare e piangiamo entrambi. Wow. Che momento.

Per i successivi 2-3 mesi, il mio professore e io ci siamo esercitati per perfezionare il pezzo come volevo che suonasse e, in qualche modo, il mio professore sapeva esattamente di cosa si trattava. Usando le nostre menti insieme, abbiamo creato l'epitome di Debussy. Per quanto altezzoso possa sembrare, era davvero così perfetto. Ho capito ogni singola nota, crescendo, accidentale, accordo, riposo in quel pezzo. Fino ad oggi, non ho mai capito un pezzo come l'ho interpretato su Debussy.

La mia performance. Esibirsi alla Carnegie Hall è, per noi bambini normali, un'opportunità irripetibile. Ricordo di essermi seduto sulla panchina e all'improvviso tutto divenne buio. Potevo vedere solo le mie mani e le chiavi. È come se tutti i miei sensi si fossero spenti per concentrarmi sulla musica e solo sulla musica. Ero diventato posseduto dal fervore.

Ricordo di aver guardato verso la sala dopo il concerto pensando tra me: "Spero di rivederti". Non l'ho mai fatto.

Tornando a casa, ero il colpo caldo del quartiere. Il protetto. Ricordo che i bambini cercavano di fingere di essere miei amici a causa del mio potere. Questo perché mia madre aveva messo la mia vittoria negli annunci della nostra scuola. Oh mio Dio. Ricordo di essermi trasformato in un pomodoro piccante quando è arrivato perché non avevo idea che sarebbe successo. Sono quasi svenuto per l'imbarazzo, ma dopo un po 'è stato piuttosto bello. E così…

Età 13: arrogante

Sono diventato presuntuoso e HO SUCCHIATO perché suonavo per le intenzioni sbagliate e non mi esercitavo mai. Questo è tutto lmao

Età 14-16: passione emotiva, riunire la mia vita e viaggiare

Mi ero finalmente reso conto che il mio culo arrogante non stava andando da nessuna parte, quindi ho iniziato a esercitarmi di nuovo, il che ha reso il mio professore così felice, ma ho cambiato di nuovo le scuole e non avevo più alcuna influenza da pianoforte, il che andava bene. Non mi importava davvero. Ma tbh, la scuola era solo difficile. Non ho trovato i miei veri amici fino all'ultimo anno, quindi la vita era difficile perché non mi sentivo mai di appartenere a nessun posto.

Tuttavia, di conseguenza, il pianoforte è diventato la mia via di fuga. Era il mio posto dove stare da solo ed essere emotivo. È stato molto terapeutico da praticare, quindi ho finito per esercitarmi per ore e ore, il che mi ha portato a essere selezionato per partecipare a questa competizione internazionale e festival all'estero in Italia, che è stato assolutamente fantastico! Ero così entusiasta di andare.

Per due settimane sono stato circondato da musicisti di tutti i tipi appassionati quanto me. La maggior parte dei ragazzi era al conservatorio o al college per la musica, quindi è stata un'esperienza ancora più incredibile! Ho vinto questo duetto mentre ero lì ma non l'intero concorso, il che andava bene perché le masterclass erano incredibili e ho imparato così tanto da tutti, compresi i migliori professori di tutto il mondo.

Ho vinto molte competizioni dopo questo perché avevo appena sviluppato i miei pezzi così tanto in Italia, quindi ho finito per viaggiare in Francia, New York, Cina e onestamente in tutta l'America per esibirmi, il che è stato davvero fantastico!

Età 16: oof

Questo è stato un brutto momento per me. Penso che la mia età ribelle sia arrivata tardi perché ero davvero ribelle al mio primo anno di liceo. Scusa mamma e professore. Ahaha

Ciò significava che non ho mai praticato e non ho fatto nulla tutto il tempo a meno che non fosse legato alla scuola. Sì ... sono stato meritato dalle competizioni e questa volta nessuno è stato corrotto.

Età 17-18 AKA oggi!

Il mio ultimo anno, mi sono calmato con le competizioni e ne ho fatte solo due. Ho fatto davvero bene in entrambi ed è stato emozionante. Onestamente ho giocato più per me stesso che per scopi di performance. Stavo davvero definendo chi ero come persona prima del college.

Fu allora che ricevetti offerte dalla Manhattan School of Music e dalla scuola di musica della Columbia. Beh, non era ammissione automatica, ma i professori di entrambe le scuole che avevo incontrato durante i concorsi e i festival mi hanno fortemente incoraggiato a fare domanda e mi hanno detto che avevo un'alta probabilità di entrare in * winky winky *, quindi ... fondamentalmente. Ma ciò significherebbe che avrei dovuto perseguire la musica all'università di sicuro e, per paura, mi sono liberato.

Non sono andato. Non si è nemmeno applicato.

Guardando indietro, me ne pento?

100000%. Non c'è niente nella mia vita di cui mi pento di più del non aver seguito la musica. Ricordo il mio primo fine settimana di college seduto al telefono con i miei genitori e piangendo. Solo cascate di lacrime di rimpianto. Non fraintendermi, adoro il college, ma vorrei davvero aver colto l'opportunità di andare oltre l'essere decenti in musica.

Questa è la mia storia.


Risposta 2:

Penserei molto, MOLTO tempo, a meno che tu non sappia leggere la musica e conoscere un po 'di teoria musicale.

Usando me stesso come esempio, ho imparato da solo la chitarra e il clarinetto. Essendo un pianista esperto in lettura e teoria, è stato facile per me poiché la musica è un linguaggio universale su ogni strumento. Se non avessi conosciuto la teoria musicale sarei finito con la strategia "metti la mano qui", che non è affatto educativa.

Non fraintendetemi, come istruttore quando uno studente inizia a suonare il pianoforte per la prima volta è la strategia "metti la mano qui", ma è anche guidata. Posso spiegare ai miei studenti (lentamente) come leggere la musica e concentrarmi sulle loro debolezze. Se qualcuno che non è almeno moderatamente addestrato in musica tenta di insegnare a se stesso e allo strumento, avrà una conoscenza molto limitata e non sarebbe in grado di comunicare facilmente con altri musicisti.

Il canto è il miglior esempio di questo. Quando ero al college, le major di canto invariabilmente non leggevano mai un pezzo di musica e gli strumentisti sapevano leggere a prima vista meglio di quanto potevano. Perché? perché le major vocali erano addestrate principalmente a orecchio. Questo è il motivo per cui quando insegno canto, insegno canto a prima vista e teoria musicale di base. Molte volte ho lavorato con cantanti che non possono comunicare con me perché non sanno nulla di forma musicale, teoria, ecc.

Dipende anche da cosa vuoi imparare. Se vuoi imparare a interpretare Rachmaninoff dal punto di partenza (non sapendo nulla) dubito che qualcuno potrebbe farlo da solo senza guida. Ma se volessi imparare la musica pop e "mettere la tua mano qui" (cioè i video di YouTube) potresti essere in grado di suonare praticamente il piano, ma non avrai idea di cosa stai facendo e non sarà utile agli altri musicisti senza conoscenza musicale (cioè lettura di musica, teoria, scale di conoscenza).


Risposta 3:

Ho iniziato a suonare non appena ho potuto alzarmi sulla panchina che sarebbe stata nel 1968. I miei genitori hanno entrambi preso lezioni da un pianista jazz professionista che è venuto a casa nostra. Ogni settimana scriveva un foglio di lavoro o 2, in un gigantesco raccoglitore a 3 anelli arancione e quella era la loro lezione. Sceglievo quelle melodie a orecchio quando avevo solo quattro anni e ho persino preso alcune lezioni con questo insegnante prima che mia madre mi facesse mettere con un insegnante di pianoforte classico.

Ho preso lezioni fino all'età di 15 anni, quando ho perso totalmente l'interesse per il gioco. Ho avuto alcuni anni colorati e poi ho ripreso le lezioni di piano quando mi sono iscritto al college comunitario a 20 anni. Stavo frequentando lezioni di informatica, poi in seguito l'elaborazione dei dati, e poi ho preso le cose fondamentali, perché davvero non avevo la più pallida idea in cosa volevo specializzarmi. Mi sono sempre iscritto a lezioni private di pianoforte ogni semestre, però. Un giorno, prima di tornare a casa, decisi di dedicare alcuni minuti alla pratica in una sala prove al piano di sopra della scuola. Le stanze erano vuote dato che era tardo pomeriggio, così ho lasciato la porta aperta, cosa insolita per me. Avrei dovuto lavorare su una Sonata di Beethoven, ma invece sono entrato in una versione rumorosa e travolgente di Maple Leaf Rag di Scott Joplin e ho lasciato entrare nel corridoio. Non passò molto tempo dopo aver iniziato a battere forte, che un uomo apparve all'improvviso sulla soglia. Mi ha detto di scendere con lui e di unirmi al gruppo jazz, e mi ha offerto i soldi per la borsa di studio se l'avessi fatto. Ho accettato la sua offerta e mi sono unito. Il semestre successivo il mio futuro marito si unì a quella band jazz. Mi ha convinto ad andare alla seconda scuola di jazz più grande del paese dove ho studiato con un leggendario pianista jazz di nome Dan Haerle. Nonostante ciò, sono stato preso a calci in culo dal dipartimento di musica classica e così ho lasciato la scuola all'ultimo anno e di nuovo il pianoforte. Mio marito ed io abbiamo finito per lavorare come croupier di casinò in una crociera verso il nulla fuori Miami. Un giorno la barca è stata venduta ed entrambi abbiamo perso il lavoro. Il giorno successivo abbiamo appreso di aver vinto 5.000 $ di materiale musicale da una lotteria a cui ho partecipato quattro mesi prima. Abbiamo scelto un set musicale completo e mentre lo stavamo ammirando il telefono squillò… e ci fu offerto un concerto jazz a tempo pieno all'improvviso.

Quanto tempo mi ci è voluto per arrivare a un livello decente? Non sono completamente sicuro di averlo mai fatto. Continuo a essere catapultato di nuovo nella musica ... quindi ci vado.


Risposta 4:

Dipende. Ho imparato e sono diventato migliore della maggior parte delle persone che conosco (viveva in una comunità di musicisti) in circa un mese, forse anche meno. Conoscere la teoria musicale ovviamente ha aiutato moltissimo, visto che la maggior parte dei musicisti non ne conosce un grammo.

Consiglio di salvarlo in qualche modo e di tornarci in seguito ad ogni passaggio.

La mia raccomandazione è di spingere te stesso. Non aspettare finché non ti senti a tuo agio per fare il passo successivo. Le persone passano anni senza mai fare il passo successivo, imparando la cosa successiva. Conosco persone che suonano da anni e sanno solo accordi semplici. Come? Non hanno mai nemmeno tentato di spingersi oltre l'apprendimento delle note. Si sono stufati di imparare. Non lasciare che questo accada. Impara il più possibile e fai pratica il più possibile prima di raggiungere quell'ostacolo della noia. Accadrà ahah, te lo prometto. All'inizio farai schifo, la coordinazione occhio-mano è inesistente e le tue dita scivoleranno. Va bene, spingiti dopo ogni ostacolo e salta subito al successivo prima di metterti a tuo agio al 100%. Se io, un tizio a caso su Internet, potessi imparare e diventare migliore al pianoforte di quasi tutti quelli che conosco (e conosco molti pianisti) in meno di un mese, allora puoi assolutamente farlo anche tu.

Il primo ordine è esercitarsi per circa un'ora al giorno. Sarai sorpreso di quanto velocemente cresci. All'inizio sembra folle, ma questo scompare molto presto.

Google e YouTube sono tuoi amici!

Il mio consiglio:

Impara tutti gli accordi e le note nella tonalità di Do.Su un pianoforte, quella è ogni nota bianca. Il 70% delle canzoni è in questa tonalità e le voci della maggior parte delle persone si adattano bene a questa tonalità per cantare.

Vedrai rapidamente che a partire dal Do centrale, le note diventano CDEFGABC proprio in ordine alfabetico. Questa è la scala di Do maggiore. Ricorda i numeri delle note in questo modo: C1 D2 E3 F4 G5 A6. Questi numeri saranno importanti in seguito.

Ricorda i numeri per le note

Quindi, includendo major e minor, gli accordi sono: C Dm Em FG Am Bdim C. Il mio suggerimento è di ignorare l'accordo di Bdiminito per un po 'ahah.

Ecco un suggerimento rapido: ogni altra nota bianca sul pianoforte è uguale a un accordo. Con 3 dita che saltano tutte una nota, stai suonando un accordo.

Con la mano destra suona l'accordo C, con la mano sinistra suona la nota C più bassa successiva. L'accordo di Do maggiore sono le note CE G. Vedi? Ogni altra nota / lettera. CDEFGA B.

Ora, con questo pattern a 3 note salta ogni nota, scegli l'accordo che desideri.

Notare la differenza tra un accordo maggiore e minore: un minore significa semplicemente che la terza nota è appiattita di una nota: C è CEG AND Cminor è C Eb (Mi bemolle) G.

Flat significa che vai di una nota più in basso, quindi in quel caso, una nota nera. (Lo so, pazzo). Mi bemolle è lo stesso di Re diesis.

Sharp significa che sali di una nota, di nuovo, una nota nera nel nostro esempio Cminor.

Sharp e flat possono significare la stessa nota. Eb e D # sono la stessa nota. Quella nota nera proprio tra E e D.

Cito questa nota, perché è quella che viene chiamata nota blues = [D # / Eb]. Utile in seguito.

Il modo migliore per migliorare al pianoforte è suonare il pianoforte.

Se vuoi migliorare, impara e scrivi canzoni. Non hanno bisogno di parole, ripeti semplicemente gli stessi 4 accordi più e più volte finché non ti abitui a cambiare le mani. All'inizio farà schifo (cambia accordi) ma molto rapidamente sviluppi una forte memoria muscolare e in realtà arriva con una facilità ridicola. Pensiero divertente che facevo schifo nel cambiare accordi ahah.

AVANTI impariamo a conoscere gli arpeggi.

Un arpeggio è fondamentalmente un accordo, suoni solo una nota alla volta invece di 3 note contemporaneamente.

Tutti pensano che suoni bello quando tutto ciò che stai facendo è suonare un noioso accordo di Do con entrambe le mani.

Tuttavia, ora stiamo facendo un salto di qualità. Invece di usare la mano sinistra per suonare la prima nota di ogni accordo (ma ovviamente un'ottava più bassa), usiamo anche la mano sinistra per suonare accordi a 3 note. Entrambe le mani suoneranno 3 note ciascuna. Suona bene e ottieni una straordinaria coordinazione occhio-mano e memoria muscolare. (Non fare affidamento su questo metodo a 2 mani per molto tempo, presto suonerai arpeggi con una mano e assoli con l'altra).

Quindi iniziamo.

Con la mano sinistra suona le note CEG una nota dopo l'altra, quindi con la mano destra suona CE G. Se hai suonato 6 note a destra in ordine (non contemporaneamente), hai appena suonato un arpeggio, (principalmente haha). La maggior parte dei tempi in chiave sono in 4/4, il che significa che il totale di note che dovresti suonare in ogni misura è di 8 note, e ne abbiamo appena suonate 6. Quindi, sistemiamo questo.

L: CEG R: CGECE

Suonalo abbastanza velocemente (circa 120 bpm) dovrebbe suonare bene. Sono 8 note per battuta.

Ricorda il pedale del sustain!

Puoi imparare altri arpeggi se vuoi.

Facciamo un altro (leggero) livello: suona lo stesso arpeggio [di forma], ma cambia gli accordi a ogni misura.

Suonate questo (o qualsiasi) arpeggio di DO, poi l'arpeggio di FA con la stessa sequenza di note, poi l'arpeggio di SOL e infine l'arpeggio di FA. Quindi ricomincia.

Ora dovresti suonare abbastanza bene senza nemmeno sforzarti così tanto. Trovo che gli arpeggi del 9 ° accordo suonino piuttosto interessanti, cos'è questo?

Qualcosa che potresti aver notato ormai:

Gli accordi sono composti da 3 note (chiamate triadi) ciascuna.

La prima nota di una scala, la terza nota di una scala e la quinta nota di una scala. Per l'accordo di Do maggiore che è (come accennato all'inizio) CE G. O C1 d2 E3 f4 G5.

Quindi per un accordo di settima aggiungeresti semplicemente una quarta nota, ovvero la settima nota di una scala. Un Cmaj7 sarebbe quindi CEG B.

Un 9 ° accordo, significa che aggiungi la settima nota più la nona nota. Ma aspetta, ci sono solo 8 note in una scala. Ciò significa che ora sei un'ottava più alta. Poiché l'ottava nota di una scala è la stessa della prima nota, nota anche come Do. Ora continuiamo a contare e andiamo fino a 9. Quindi un Cmaj9 è quindi CEGB D. 5 note con una mano, wow. Guarda fin dove siamo arrivati.

Ora aggiungerò uno strumento ancora migliore alla tua raccolta. Bellissimi accordi chiamati accordi sospesi.

Qual è un accordo di sus che potresti chiedere? Oggi parlo degli accordi sus2 e sus4. All'inizio possono sembrare numeri casuali, ma se ricordi i numeri che abbiamo menzionato prima, vedrai che non è così casuale.

Vediamo cosa intendo:

Di cosa è composto un semplice accordo? Giusto.

1a 3a 5a note della scala. Quando dico sus2, cosa potrebbe significare? Esattamente.

Invece di suonare il 3, sposta il dito verso il basso di una nota bianca e suona la seconda nota della scala invece della terza nota.

Un Csus2 sarebbe quindi simile a questo: CD G.

E, hai indovinato, un Csus4 sarebbe quindi: CFG poiché abbiamo sostituito il 3 ° con il 4 °.

Questi accordi suonano meravigliosamente con quasi tutto. E funziona per ogni accordo. Ho un amico che suona la chitarra in una band e non ha mai imparato la differenza tra accordi maggiori e minori, quindi suona quasi esclusivamente accordi sus2 / 4 perché tecnicamente non è né maggiore né minore, e non puoi dire quando gli altri stanno suonando gli accordi maggiori o minori corretti.

Ecco un suggerimento per scrivere canzoni:

Suona una progressione di accordi. Qualsiasi progressione di accordi che finisca per dire, un accordo di Sol. Per la prima metà di quell'ultima battuta, suona un Gsus4, quindi per l'ultima metà della battuta suona un G. Questo trasforma una progressione di 4 accordi in una progressione di 5 accordi. Sto solo pensando sul posto (quindi non so se è fantastico haha) ma diciamo che gli accordi sono per esempio, [C] - [F] - [C] - [Gsus4 - G]. Dovrebbe avere una risoluzione dal suono molto piacevole proprio alla fine lì.

Prova anche questo: invece di [F] - [G] - [C] - [Am] (la progressione di accordi per "Viva La Vida" dei Coldplays)

Invece, prova a infilare i sus2 / 4 subito prima di un cambio di accordo. Ci scusiamo per il pasticcio lol ma Ad esempio:

[FF-Fsus2-F] - [Gsus4-Gsus4-G-Gsus4] - [Csus4-C-Csus4-C-Csus4] - [Am-Am-Am-Asus2]

Ora ti insegnerò qualcosa di ancora più interessante:

A Csus2 / B. Pronunciate C Sospeso 2 su B. Con la mano destra suona Csus2 e con la mano sinistra, invece di suonare la normale nota di basso C, suona invece una nota B. (Questo potrebbe anche essere chiamato un tipo di 9a inversione di accordi a seconda di come lo suoni, ma per il momento lo ignoro).

Una progressione che mi piace è

[C] - [Csus2 / B] - [Am] - [Asus2 / G] e poi qualsiasi altro accordo. Puoi fare quel modello praticamente per qualsiasi accordo Y - Ysus2 / X. Potresti ripetere lo schema fino in fondo al piano se vuoi haha.

Immagino che ormai siano passate alcune settimane e che tu sia diventato abbastanza bravo, supponendo che tu abbia praticato diciamo, un'ora al giorno.

Il modo migliore per imparare è scrivere musica, (anche / soprattutto una semplice progressione di 4 accordi), e poi suonarla. Arpeggio al diavolo se vuoi haha ​​tutti amano gli arpeggi. Crea i tuoi arpeggi!

Questo dovrebbe aiutarti a iniziare molto bene. Meglio della maggior parte delle persone almeno immagino. Ricordati di tornare su questo e google / YouTube il diamine di questo.

Adesso parlerò di melodie.

Prima regola, ricorda la nota fondamentale, ovvero la prima nota di una scala. Nel nostro caso è C. Termina la tua melodia su questa nota, (o qualsiasi nota che viene suonata davvero. Se stai suonando un accordo di C, qualsiasi nota di quell'accordo suonerà bene quando finisci una melodia). Se non è nell'accordo che stai suonando, come regola generale, dovrebbe essere semplicemente una nota di passaggio non tenuta troppo a lungo.

Nota: cerca di mantenere le note della melodia (relativamente) vicine. Al massimo, dovresti saltare solo una nota o due. (Ovviamente una volta che hai preso la mano, sperimenta di più, per favore).

Immagino che tutto ciò sarebbe così confuso per qualsiasi principiante, ma abbastanza presto sembrerà di comune conoscenza.

Haha, spero davvero che abbia senso. Onestamente ho imparato tutto questo in meno di un mese, ero umile prima haha ​​probabilmente 2 settimane di 1 ora di pratica al giorno dovrebbero farti diventare bravo come la maggior parte delle persone. A questo punto dovresti essere abbastanza fluente nell'arte del pianoforte e potresti iniziare ad imparare altre scale. Raccomando la chiave di G e D come prossimo punto di partenza. Sono anche abbastanza facili.

Come un altro consiglio d'oro, che presto imparerai è quello di buttare via le scale. Haha questo è pazzesco, lo so, ho appena passato un'ora a insegnarlo. Ma una volta che hai imparato le regole e le conosci bene, puoi iniziare a infrangerle. Tecnicamente non stiamo infrangendo nessuna regola, iniziano solo a complicarsi la spiegazione anche a musicisti avanzati, quindi ti lascio capire questa progressione di accordi: c'è un accordo o due che non ho mai menzionato: p buona fortuna. Nota, a 7 e maj7 sono due tipi separati di accordi. 7 è un 7 appiattito nell'accordo Maj7. È tecnicamente chiamato 7 dominante, ma è fastidioso dirlo, quindi le persone dicono solo 7.

[Cmaj7] - [C7] - [Fmaj7] - [Fmin7] - [Emin7] - [A7] - [Dmin7] - [Gmaj7]

È una progressione di accordi jazz. Divertiti con esso!

Spero che questo ti aiuti a imparare velocemente.

E ricorda di iniziare subito a scrivere musica.

Questo fondamentalmente fa incidere il pianoforte nella tua memoria molto più velocemente.

Ricorda, YouTube e Google sono tuoi amici: p


Risposta 5:

Ho iniziato a suonare il piano alle cinque. Ricordo che mia madre mi portò alla mia prima lezione, in una scuola materna cattolica dove andavo. Ero così eccitato. Avrei imparato a giocare come mio padre. Sìì!

Ricordo di essere salito alle scale e di sentire i suoni di uno studente più grande che suonava dalla finestra aperta - era una delle polacche di Chopin - sapevo cosa fosse perché anche papà lo suonava. E ho detto a mia madre: "Suonerò così".

Poi è stato il mio turno. E mi sono seduto, pronto per andare. E il mio insegnante mi ha messo davanti questo libro. Sulla pagina c'erano quattro misere misure, ciascuna con il Do centrale Una nota per misura. Quella è stata la prima cosa che ho suonato. Con il mio pollice. Quel giorno non avevo nemmeno bisogno della mano sinistra.

Oh, che delusione. Amico, ero davvero deluso.

Ho preso lezioni dagli insegnanti fino a quando avevo, oh, sette o otto anni. Mio padre finalmente si stancò della mancanza di progressi: allora, il gold standard per gli insegnanti erano i libri di John Schaum, e tu li esaminavi man mano che miglioravi. Avevano colori diversi che indicavano il livello a cui eri. Papà odiava davvero quei libri: pensava che non fossero abbastanza impegnativi e non mi insegnò abbastanza velocemente.

Quindi, ha concluso le lezioni e mi ha insegnato lui stesso.

Oh, i primi mesi sono stati brutti. Mi ha fatto fare scale e ottave in tutte le tonalità, così come scale e ottave cromatiche. Ogni. Dannazione. Giorno. È stato noioso.

Un giorno, ha deciso che era abbastanza, e mi ha insegnato la mia prima canzone: "Song without Words" di Mendelssohn. È stato eccitante. Stavo giocando.

Poi un giorno è tornato a casa con la colonna sonora della sonata "Pathetique" di Beethoven. Allora avevo otto o nove anni. Non pensavo di essere pronto, ma lui mi ha detto: "L'unico modo per imparare a suonare Beethoven è suonare Beethoven". E quella fu la fine di quella conversazione.

E con il passare degli anni ho imparato di più. Gli studi di Chopin. Più Beethoven. Un paio di concerti. Bach. Altro Chopin. Mi ha anche fatto ascoltare i migliori pianisti del giorno in modo da poter conoscere come dovrebbero suonare una buona tecnica e interpretazione musicale, e così ho potuto conoscere il repertorio.

Quando sono arrivato al liceo, stavo giocando molto bene. Così, quando ero un ragazzino, mio ​​padre mi ha convinto a eseguire lo studio "Rivoluzionario" per un recital di una banda scolastica (diversi membri della band che suonavano altri strumenti, come me, dovevano eseguire un assolo - io ero un suonatore di flauto / ottavino ). L'ho fatto, è stato un successo. Uno dei ragazzi che stava suonando anche al concerto lo ha registrato, e sono rimasto stupito di come suonava. Voglio dire, suonava bene. Non senti davvero quello che sentono gli altri quando suoni. Ho capito che quello che stavo sentendo era quello che stava sentendo mio padre. Non c'è da stupirsi che avesse la fiducia nelle mie capacità che aveva.

Poi, quando ero un anziano, mio ​​padre mi ha detto di suonare lo studio "Winter Wind". Uno dei peggiori studi di Chopin. Quella cosa era dura. Ho guardato mio padre come se avesse perso la testa, ma ha detto, puoi farlo .. Così ho praticato quella cosa, e l'ho eseguita, e ha avuto anche successo. Ricordo ancora che stavo fuori al buio, sorridendo con sollievo dopo che era finito. Mio padre era così orgoglioso, era semplicemente sbalordito che fosse uscito così bene.

Quando sono arrivato al college, il professore residente al mio secondo anno era un professore di musica, un pianista. Avrebbe messo in scena questo talent show per i residenti, usando i bambini che vivevano lì. La maggior parte di loro erano major di musica. Ho deciso che volevo farne parte, quindi mi sono avvicinato a lui e ho chiesto di partecipare. Mi ha chiesto cosa avevo intenzione di suonare e gli ho detto il Beethoven Pathetique, terzo movimento. Dato che non ero una specialista in musica, aveva qualche dubbio sul mio livello di abilità, così mi ha detto che voleva ascoltarmi prima, e io ho detto: "Bene, dammi due settimane e sarò pronto". Alla fine delle due settimane, l'ho chiamato e ho suonato per lui. Mi ha chiesto: "Dove hai imparato a suonare così?". Gli ho detto a mio padre, e lui ha scosso la testa e ha detto: "Di solito non funziona molto bene". Inutile dire che mi ha permesso di suonare, e mi ha anche detto "Prepara un pezzo per il bis. Ne avrai bisogno". Ho scelto uno straccio Joplin per il bis, e sì, l'ho eseguito.

Il pianoforte mi ha dato un senso di autostima crescendo. Era qualcosa che potevo fare e che nessuno che conoscevo potesse fare. Sarò sempre grato per il regalo che papà mi ha fatto, anche adesso continua a dare i suoi frutti. Ora prendo lezioni di canto e la formazione al pianoforte è di enorme aiuto. Avere familiarità con la musica classica mi ha aiutato immensamente a sviluppare la musicalità necessaria per il canto classico.


Risposta 6:

Una volta ho letto da qualche parte che il pianoforte è lo strumento più facile da suonare all'inizio ma il più difficile da padroneggiare alla fine; ea dire il vero, sono davvero d'accordo con questo. Ho iniziato a prendere lezioni di piano all'età di 7 anni quando mia madre si è stufata di sentirmi sbattere tasti a caso tutto il tempo. All'inizio ho fatto molti progressi. Mi esercitavo per circa 15 minuti al giorno e in meno di un mese stavo già suonando melodie familiari. Tuttavia, con il passare degli anni, ha iniziato a diventare sempre più impegnativo e 15 minuti al giorno non erano più sufficienti. A quel tempo, avevo diversi amici che giocavano al mio livello che hanno smesso, pensando che fosse troppo lavoro, ma non l'ho fatto. Infatti ho iniziato a praticare in modo più diligente, dedicandomi davvero. Per farla breve, alla fine ho completato il grado 8 (Conservatorio Canada) con il massimo dei voti, così come la parte teorica. Ma tutto questo non è accaduto dall'oggi al domani. Il mio consiglio se vuoi imparare il pianoforte ed essere bravo (come davvero bravo, non solo "Bacchette buone") è prima di tutto, inizia a prendere lezioni di pianoforte con un insegnante ed esercitati su ciò che hai imparato OGNI GIORNO. Non posso sottolinearlo abbastanza; Il pianoforte è come una lingua, se non pratichi, probabilmente lo dimenticherai con la stessa rapidità con cui l'hai imparato. Ecco perché è così importante trovare il tempo ogni giorno per il pianoforte, anche quando sei stanco e non ne hai voglia. Inoltre, quando arrivi alla parte in cui diventa più complicato, non mollare! Tieni duro, una volta superato questo passaggio cruciale, scoprirai che giocare diventa molto più divertente e senza sforzo. Un altro consiglio: non fare troppo affidamento sull'orecchio all'inizio, poiché interferirà con le tue capacità di lettura a prima vista. Hai bisogno di una buona base su cui costruire.

In conclusione, imparare a suonare il pianoforte può essere un processo breve o lungo, a seconda delle capacità che desideri essere. Tutto sommato, la chiave (gioco di parole, ah!) Quando si impara il pianoforte è essere tenaci, perseveranti e praticare ogni giorno!

Buona fortuna amico mio!


Risposta 7:

Insegnare a te stesso qualcosa è irto del rischio di sviluppare cattive abitudini sbagliate e forse di perdere molte verità fondamentali che consentono a qualcuno di diventare esperto. Poiché sei il tuo insegnante, l'esperienza è profondamente unica per ognuno di noi. Ma ecco la mia evoluzione:

Mio padre suonava il piano abbastanza bene, a orecchio, quindi l'ho sentito molto a casa. Pur godendomi il suo modo di suonare, gravitavo verso la chitarra. Ho preso lezioni di piano per un breve periodo, ma il desiderio della mia insegnante di trattarmi come il resto dei suoi studenti (la maggior parte erano in età scolare - ero al liceo) mi ha subito spento.

Dopo anni passati a collegare la chitarra (di nuovo come mio insegnante), mi sono reso conto che ero pronto per imparare la teoria. Questo è successo quando ero semi-pensionato, quindi ho avuto il tempo di andare in linea e studiare la ricchezza di informazioni che esiste lì. Invece di limitarmi a indovinare dove mettere le dita per ottenere i suoni che volevo, ho imparato come funzionano le scale, le melodie, gli accordi e l'armonia. E ho imparato la tastiera, i nomi di tutte le note. Un sacco di lavoro (divertente) e ha pagato grandi dividendi.

Poi ero pronto per tornare alla "madre di tutti gli strumenti", il pianoforte. Si scopre che il pianoforte (almeno per me) è il posto più facile per visualizzare la teoria musicale. Così ho rinfrescato le mie capacità di lettura rudimentali (da un periodo di scuola elementare suonando il clarinetto), ho imparato tutte le scale del pianoforte, insieme alle loro diteggiature corrette. E il bingo, posso scegliere (lentamente) qualcosa che suona come la musica al piano. Quello che ho fatto è trasferire le mie abilità di teoria della chitarra su un altro strumento.

Posso con buona coscienza dire alle persone "sì" quando mi chiedono se suono il piano? La giuria è ancora fuori! Ma mi sto divertendo e lentamente sto migliorando nel suonare gli spartiti senza guardare costantemente avanti e indietro tra la musica e le mie dita (assolutamente essenziale per essere un "vero" pianista IMHO).

La storia di ogni autodidatta sarà diversa. La chiave è seguire i tuoi interessi, mantenerlo divertente e non aver paura di fare domande quando parli con musicisti formati formalmente.

Risposta finale alla tua domanda: quale livello potresti dire che ho raggiunto al pianoforte, mi ci sono voluti circa 60 anni! Sono sicuro che sarebbe stato molto più veloce con un vero insegnante e lezioni regolari ... ma probabilmente non sarebbe stato altrettanto divertente.


Risposta 8:

Beh, suono da otto anni circa. Non puoi mai chiedere "quanto tempo ti ci è voluto per arrivare a un livello decente". Il pianoforte non funziona in questo modo. Devi sviluppare il tuo stile, il tuo modo di creare / eseguire musica.

Abbastanza bene di questa la mia storia ... Ho iniziato giovane, ei miei genitori provenivano da un background musicale, quindi immagino che sia stato più facile per me iniziare. Quando ho appena iniziato, è stata dura. Devi imparare la diteggiatura, come suonare, cose del genere. Alla fine per me è diventato naturale. Potrei sedermi al pianoforte e suonare qualunque cosa. I miei genitori mi furono molto favorevoli e presto, quando avevo dieci anni, volevo iniziare a suonare il violino. Mio padre, mio ​​nonno e mio bisnonno suonavano tutti il ​​violino, quindi a me è sembrato naturale iniziare la strada dei violini. Ci sono voluti i miei tre anni di accattonaggio e fastidio ai miei genitori ogni Natale e compleanno per iniziare finalmente, ma ho iniziato. Tornando al piano, ho saltato un paio di livelli CM. Ovviamente non tutti fanno CM, ma la maggior parte delle persone lo fa. In questo momento, sto ancora imparando. Ottieni la pace e impari ad amare ciò che suoni. Impari tutti i diversi modi in cui puoi creare musica, tutti i diversi modi in cui puoi interpretare un pezzo.

Se vuoi arrivare a un "livello decente" la mia definizione di "decente" è che puoi suonare le note del brano. Dal punto di vista delle prestazioni, il mio insegnante mi diceva sempre: "Tutti possono suonare le note. È il modo in cui porti il ​​nostro stile, il tuo modo di suonare, le tue emozioni che rendono speciale il pezzo". Puoi ascoltare un sacco di registrazioni e riprendere lo stile di un artista, ma questo non lo rende TU. Devi trovare il tuo modo di esprimere il pezzo che lo rende TU. Trova un insegnante che ti ispiri, qualcuno che ti piace. Ascolta la persona che suona, ascolta l'ascolto di artisti diversi per le caratteristiche che ti piacciono, le cose che pensi siano speciali per te. Cose che ami ascoltare in un brano, poi traducile nel brano che stai suonando. Tutti possono suonare le note, è così che tiri fuori le diverse note. Confrontalo con sfumature di colore. "Crea toni diversi nella musica. Avere una tonalità più scura e aggressiva qui, quindi forse, se vuoi qualcosa di più delicato, rendilo più morbido, suona più delicatamente." Se ami la musica, non scegliere "decente", detesto quella parola. Scegli il tuo stile, quello che ti piace e non lasciare che gli altri ti giudichino per questo. Sei TU che conta, non le altre persone.


Risposta 9:

Ho iniziato quando avevo 7 anni (circa 2012), ho imparato piccole canzoni facili, come leggere la musica ecc. Quando avevo 8 anni ho partecipato al mio primo concorso di pianoforte e ho vinto il 3 ° posto, abbastanza buono per la mia prima volta. Al secondo anno di pianoforte ho partecipato a un altro concorso, ma non ho vinto nulla.

Dopo di che il mio insegnante mi ha inserito in un trio con pianoforte.

Nel 2016 (il mio 4 ° anno) il nostro trio ha partecipato a una competizione molto seria in Germania. Abbiamo lavorato tutto l'anno per questo. (A proposito, vengo dalla Lituania) a causa del duro lavoro abbiamo vinto 1 posto. Dopo questa competizione il nostro trio ha partecipato ad alcuni concorsi (di solito abbiamo vinto 2 o 3 posti), festival e altri eventi. In realtà siamo abbastanza bravi.

Da qualche parte nel 2017 (5 ° anno) c'è stato un concerto con una cantante d'opera (idk chi era) e lei ha chiesto a qualcuno di suonare qualcosa al piano (idk perché però). E il mio insegnante di teoria musicale mi ha spinto lì. Ero molto preoccupato. Come davvero preoccupato. Quindi ho suonato un pezzo di Bach. E la cosa fantastica è che prima del concerto c'era la mia lezione di piano. E ho avuto molti problemi con il pezzo. Ma al concerto l'ho suonato perfettamente. Ho ricevuto molti complimenti dopo.

E così il mio insegnante ha deciso di partecipare a un altro concorso come solista. Questa volta in Repubblica Ceca ho giocato piuttosto bene. Non ricordo molto, ma mi è piaciuto giocare e mi sono divertito molto durante il viaggio. Ho vinto il 2 ° posto.

Poi dopo l'estate (ancora 2017 ma ora 6 ° anno) ho partecipato a un altro concorso da solista. Adesso in Ungheria. Ha vinto 2 posti.

Suonavo ancora nel trio con pianoforte, abbiamo partecipato ad alcuni concorsi e festival ecc.

Poi nel 2018 (fine anno 6) ho partecipato a un altro concorso da solista in Francia. Questa volta non è stata così fortunata e ho ottenuto il 3 ° posto. Il che secondo me non era giusto. Perché ho suonato un'intera sonata e ho incasinato nel mezzo per circa 2 secondi. Ma Dio! La seconda parte della sonata era eccezionale! E altre persone hanno suonato alcuni pezzi casuali che non possono essere paragonati al pezzo che ho suonato. Quindi sì.

Quella fu "la fine della mia carriera da solista". Come lo chiamo io. XD

Prima dell'estate, un insegnante di flauto mi ha chiesto se volevo suonare con un amico che suona il flauto. ho accettato.

Nel 2018 (il mio 7 ° anno), sono stato messo in trio con me e 2 flauti. Abbiamo cliccato. Abbiamo iniziato ad allenarci duramente e ci siamo divertiti molto a suonare insieme. Abbiamo partecipato a festival e concorsi. La nostra prima competizione è andata piuttosto bene. Abbiamo vinto il 2 ° posto. In un'altra competizione abbiamo vinto 1 posto! Siamo davvero orgogliosi.

Verso Natale il nostro trio di pianoforte (suonavamo ancora) iniziò a cadere a pezzi.

Nel 2019 suonavamo ancora il nostro trio di flauti. E la mia carriera da solista era finita da tempo. XD

Jk. Avevo ancora lezioni da solista. Avevo un bellissimo pezzo di Mozart che era un po 'difficile con molte note in sedicesimo ma era davvero bello e mi è piaciuto molto suonarlo.

Nella primavera del 2019 abbiamo partecipato a un altro concorso con i flauti. Questa volta in Polonia. Abbiamo vinto 1 posto. Il mio insegnante di basso profilo ha detto che suonavamo in modo orribile e che non ci meritavamo quel posto.

Si. Nicee.

Ma poi alla fine dell'anno abbiamo partecipato a un altro concorso e abbiamo ottenuto il 3 ° posto. Ma suoneremo ancora insieme dopo l'estate.

Anche il trio con pianoforte è caduto a pezzi. Ero triste, perché mi divertivo a giocarci, ma mi sono semplicemente allontanato.


Sono molto entusiasta di ciò che il nuovo anno porterà a me e alle mie abilità pianistiche. Dopo 7 anni di pianoforte posso dire con orgoglio di essere abbastanza bravo. Ho movimenti veloci delle dita che mi permettono di suonare pezzi veloci piuttosto bene e abbastanza facilmente. Ma devo ancora lavorare sodo.

Spero che la mia "carriera da solista" torni, perché mi piace suonare da solo, ma anche io. Divertiti a giocare con gli altri (è un po 'più facile).

Allora qual è la morale della mia storia che non ha una fine per ora?

Lavora sodo in modo che le tue dita corrano meglio di te.


Risposta 10:

Ho iniziato quando ero relativamente più grande - a 21 anni nel 2012. Sì! Sebbene avessi suonato le tastiere per un anno o due da giovane, ma non sarebbe stato considerato come suonare "serio". Di solito era la classe di musica della scuola media che tenevo le mie dita occupate.

Ad ogni modo, fino ad oggi non ho avuto una sola lezione (non qualcosa di cui posso vantarmi, onestamente non potevo permettermela) ma Internet è venuto in mio soccorso. Ho iniziato suonando parti della tastiera delle mie canzoni preferite di Pink Floyd, The Doors, Rolling Stones e alcuni dei miei preferiti - guardando i tutorial di YouTube e riuscendo a farmi esercitarsi abbastanza per memorizzarli.

Con il tempo ho ampliato i miei orizzonti nella musica. Il motivo principale è / era - Nicky Hopkins! Quell'uomo e la sua musica hanno letteralmente cambiato la mia vita (per il bene) e ho iniziato ad osservare la musica a un livello più profondo e personale.

Alla fine, ho iniziato ad ascoltare musica classica - Bach, Beethoven, Chopin, Rachmaninoff e Satie. L'ho adorato assolutamente! Mi sono reso conto di aver ascoltato questa musica per tutta la vita - nelle pubblicità, negli ascensori, nei telefoni e ovunque!

Inoltre, anche il mio amore per il blues è diventato più affettuoso! Le band rock and roll mi hanno aiutato a capire che il blues è in realtà un mezzo molto personale e onesto di libertà artistica - e ho iniziato a seguire leggende come - Johnnie Johnson, Albert Ammons, Professor Longhair e Ray Charles

Inoltre, artisti come Ludovico Einaudi, Yann Tiersen, George Winston, Joe Bongiorno sono entrati nella mia playlist e nel mio cuore. La loro musica ha avuto un profondo legame emotivo e personale con me.

È il 2015: sono felice di sapere che, soprattutto, è il mio amore e il rispetto per la musica che è cresciuto enormemente negli ultimi 3 anni! Anche la musica mi ha aiutato a capire di più sulla vita. Ho così tanto da dare ora e molto di più da sperimentare!

Oh sì, se nel caso ti interessasse sapere, ho mappato / monitorato i miei progressi anche sulla base del mio canale YouTube, mi ha aiutato a capire che l'arte è molto più che semplici Mi piace / Non mi piace / commenti / sottotitoli - al pivot, l'arte consiste nel trovare il tuo cuore! È qualcosa che faccio per la soddisfazione personale e l'introspezione. Periodo.

https://www.youtube.com/channel/UCTCkffME2qjUFnyLrYnmWZQ