Come posso dire la differenza tra un placebo alto e un erba alta reale?


Risposta 1:

La differenza potrebbe non essere così reale come potresti pensare. Molti effetti dei farmaci sono dovuti a ciò che ci aspettiamo che facciano i farmaci, come l'effetto placebo. Un buon esempio di questo è l'alcol, le persone avvertono gli effetti di una birra o di uno sparo abbastanza rapidamente, ma in realtà ci vogliono dai 15 ai 30 minuti prima che entri nel flusso sanguigno. Se hai fumato marijuana una volta e ti sei sentito molto stordito, la prossima volta che fumerai e ti sentirai vertiginoso, potrebbe essere solo l'effetto della marijuana, ma potrebbe anche essere un effetto placebo ... senti quello che ti aspetti di provare. Con ogni probabilità è entrambi ... ti senti inebriato perché hai preso un farmaco che ti fa sentire in quel modo E perché il tuo cervello ha creato una sorta di effetto placebo di vertigini in base alle tue aspettative di ottenere quell'effetto (anche se è stato usato un farmaco reale) .

Detto questo, la marijuana ha notevoli effetti fisiologici che servono come chiari segni che hai il thc (il principale ingrediente attivo della marijuana) nel tuo sistema. I due sintomi più chiari sono secchezza delle fauci e aumento della frequenza cardiaca / pressione sanguigna. Inoltre, se la musica inizia a suonare meglio, se improvvisamente hai forti impulsi alimentari di solito non ce l'hai e se ti ritrovi a pensare pensieri insoliti o scopri che la tua memoria a breve termine è un po 'incasinata ed è più difficile concentrarsi ... beh, allora probabilmente sei alto.


Risposta 2:

Non puoi.

Gli effetti placebo non sono immaginari: sono fenomeni letterali, fisici, biochimici nel cervello e nel corpo. Potresti paragonarlo all'essere spaventato da qualcosa. Ad esempio, se qualcuno ti salta addosso e pensi che sia un lupo e ti spaventi, quella paura è biochimicamente simile alla paura che sentiresti se non stessi davvero scambiando quella persona per un lupo ed è davvero un lupo che salta fuori da voi.

Ciò non significa che le sfumature siano irrilevanti o che tutte le reazioni all'erbaccia abbiano la stessa probabilità di essere evocate dal placebo pensando al consumo effettivo, tuttavia. D'altra parte, studi limitati hanno dimostrato che una parte significativa di stati e comportamenti alterati a causa dell'intossicazione da diporto può spesso essere socializzata piuttosto che innata. Potresti essere intonacato bevendo bevande analcoliche o alto da foglie non psicoattive frantumate e fumate solo per mezzo di un'associazione psicologica.

Inoltre, devi considerare ciò che è un "alto". Vale a dire, quanto di un "alto" i cambiamenti nel tuo input sensoriale e nell'elaborazione sono indipendenti dalla coscienza e in che misura la tua interpretazione e percezione dipendono dalla coscienza? Reagiamo all'erbaccia, reagiamo alle nostre reazioni all'erbaccia, reagiamo alle nostre reazioni a quelle reazioni e così via. C'è di più nell'erba fumante che forse sentire campi vibranti o vibranti o vedere le cose come più avvincenti o divertenti, e tutti questi effetti tendono ad essere mediati interdipendentemente da interazioni fisiologiche e neurochimiche coscienti e non coscienti.

È possibile eseguire alcuni calcoli statistici o alcuni esperimenti per vedere quanto è probabile che determinate reazioni che si verificano siano dovute alla tensione specifica piuttosto che al modo in cui si sta reagendo ad esse in modo più situazionale, ma molte, molte cose vanno nell'esperienza di diventare alti ( ambiente fisico e sociale, salute fisica, stato psicologico, stato nutrizionale, preparazione della cannabis, disuniformità dei materiali vegetali o loro porzioni raffinate, metodo di assunzione, tempistica e durata e quantità di assunzione, ecc.), il che significa che è difficile per creare scenari completamente comparabili tra i casi di utilizzo della cannabis.

E, in definitiva, non importa perché tu abbia le reazioni che fai a meno che non ci sia una ragione specifica per considerare le connessioni causali. È una buona cosa su cui riflettere, ma non è riducibile a "né questo o quello", quindi essere più mirati sulle origini degli effetti richiede una sorta di paradigma orientato all'obiettivo - separare alcune esperienze o fenomeni predeterminati in modi in cui possiamo almeno in qualche modo differenziarsi in modo affidabile perché non richiede la comprensione dell'intero processo di aumento.

Come utente occasionale e laico della cannabis, puoi semplicemente tenere un piccolo diario delle erbe infestanti. Annota le cose interessanti o sottili che noti quando ti alzi, e includi alcuni dettagli come quanto hai preso, quali sforzi e metodi di assunzione hai usato, quale era l'impostazione generale d'uso e quale era il tuo stato fisico e psicologico generale , prima, durante e dopo. Personalmente, ho appena tenuto traccia di sforzi, reazioni e un po 'di impostazione, quindi puoi semplicemente scegliere quali aspetti ti sembrano più rilevanti. Cerca connessioni nei tuoi effetti segnalati tra sessioni e ceppi e ricerca gli elementi costitutivi dei ceppi che sono stati coinvolti nelle reazioni che ti sono piaciute. Puoi provare in doppio cieco test di ceppi nuovi o vecchi e variando anche contesti e dettagli di utilizzo.