"Ha detto che verrà" e "Ha detto che sarebbe venuto". Qual è la differenza tra queste due frasi?


Risposta 1:

In grammatica c'è un'area chiamata discorsi di segnalazione. Qui troverai cambiamenti grammaticali incorporati nel discorso diretto sebbene tali cambiamenti non influenzino il significato. Guarda le frasi qui sotto:

Disse: "Verrò". (Questo è un discorso diretto)

Ha detto che sarebbe venuto. (Questo discorso riferito)

Entrambi significano lo stesso.

Guarda questo:

"Sono felice di essere qui con te questa sera", ha detto l'oratore.

L'oratore ha detto che era felice di essere lì con loro quella sera.

Entrambi significano lo stesso.


Risposta 2:

La prima frase non è grammaticalmente corretta.

Ha detto che sarebbe venuto. Questa frase è corretta Spiegazione:

Questa è una frase complessa. 'Ha detto' è la clausola principale, e 'sarebbe venuto' è una clausola sostantivo dipendente. La congiunzione "quello" è compresa. La regola è quando la clausola principale è al tempo passato, anche la clausola dipendente deve essere al tempo passato. "vorrebbe" è il passato di "volontà"; pertanto la seconda frase è grammaticalmente corretta.

Spero che questa risposta ti aiuti.


Risposta 3:

La questione della differenza non sorge tra queste due frasi.

Secondo la regola, se abbiamo un passato nella clausola principale, dobbiamo usare lo stesso nella clausola subordinata. Seguendo questa regola la prima frase non è corretta in quanto ha "volontà" invece di "vorrebbe", che sembra essere la forma passata di "volontà" nella clausola subordinata.

Per quanto riguarda il secondo, è perfetto.

Spero di aver chiarito le cose ...

Grazie…