Gli psicopatici provano simpatia? Qual è la differenza esatta tra simpatia ed empatia?


Risposta 1:

Innanzitutto stabilire l'empatia e le sue definizioni. Esistono tre tipi di empatia. Descrivo tutti e tre di seguito.

I tre tipi di empatia a cui si riferisce la domanda sono: empatia emotiva: la capacità di comprendere ciò che una persona sta vivendo sulla base dell'esperienza personale e della comprensione costruita da quella. Questo è spesso indicato come "empatia calda". Quando ti senti fisicamente insieme all'altra persona, come se le loro emozioni fossero contagiose Empatia compassionevole: comprendere la situazione di una persona e sentirsi con loro, ma si muovono spontaneamente per aiutare, se necessario. Empatia cognitiva: semplicemente sapere come si sente l'altra persona e cosa potrebbe pensare. Questo può essere appreso dall'osservazione e dall'estrapolazione. Questo è anche chiamato "empatia fredda". Gli psicopatici mancano dei primi due e spesso eccelliamo nel terzo tipo, l'empatia cognitiva. Questo è il modo in cui apprendiamo la capacità di manipolare e convincere le persone a fare ciò che vogliamo che facciano. Spesso siamo così bravi in ​​realtà che possiamo mettere su una perfetta dimostrazione di empatia che persino l'osservatore più intonato mancherebbe che si tratti di una performance.

Ora per sintomo.

The Psychopath Inside - James Fallon

Il collegamento con gli altri implica sia la cognizione fredda (razionale), in cui una persona comprende ciò che gli altri potrebbero pensare e quale potrebbe essere una risposta appropriata, sia la calda cognizione (emotiva) in cui si può sperimentare l'empatia con i sentimenti e gli atteggiamenti di un altro, cioè in realtà " sentirli come se l'altra persona li sperimentasse. Qualcuno con danni al sistema caldo, diciamo nella corteccia orbitale, potrebbe non essere in grado di predire gli altri pensieri, ma avrà più difficoltà a condividere i suoi sentimenti. Potrebbe esistere una dicotomia tra empatia, una connessione fondamentale con il dolore degli altri e il sorgere molto presto nella vita e "teoria della mente", un sistema prefrontale mediale più elaborato che ci consente di considerare i pensieri e le credenze degli altri, anche se sono diversi dai nostri. Le persone con autismo mancano di teoria della mente ma non di empatia, mentre le persone con psicopatia mancano di empatia ma non di teoria della mente. Senza empatia puoi comunque provare simpatia, la capacità di recuperare ricordi emotivi, compresi quelli che possono prevedere quale evento doloroso sta probabilmente per accadere a un'altra persona e la volontà di aiutare quella persona.

Va bene, c'è davvero il problema. Puoi provare simpatia recuperando ricordi emotivi. Non abbiamo quelli. Così vera simpatia penserei che ci mancherebbe. Tuttavia, posso capire la situazione di qualcuno e riconoscerla come quella in cui sono stato in precedenza. Ricordo se ho trovato quell'esperienza un dolore nel culo o meno. Se lo facessi, posso certamente presumere che la loro esperienza con esso potrebbe essere simile. Quindi simpatia cognitiva forse? Non ho idea se sia una cosa o no.

Posso riconoscere che una situazione non mi è piaciuta e capire che probabilmente non lo faranno neanche loro, ma non attingo dai ricordi emotivi per farlo accadere.

La risposta di Athena Walker a Empatia significa "sentire quello che provano gli altri"?


Risposta 2:

Ho ottenuto questa definizione da Google La simpatia è provare compassione, dolore o pietà per le difficoltà che un'altra persona incontra, mentre l'empatia si mette nei panni di un'altra. Per quanto riguarda la prima domanda, se gli psicopatici provano o meno simpatia. È una malattia mentale. Ecco la definizione

psy · per · percorso

ˈSīkəˌpaTH /

sostantivo

  1. una persona che soffre di disturbo mentale cronico con comportamento sociale anormale o violento. Quindi, in questo caso, dipenderà dalla sofferenza individuale della malattia.

Risposta 3:

Ho ottenuto questa definizione da Google La simpatia è provare compassione, dolore o pietà per le difficoltà che un'altra persona incontra, mentre l'empatia si mette nei panni di un'altra. Per quanto riguarda la prima domanda, se gli psicopatici provano o meno simpatia. È una malattia mentale. Ecco la definizione

psy · per · percorso

ˈSīkəˌpaTH /

sostantivo

  1. una persona che soffre di disturbo mentale cronico con comportamento sociale anormale o violento. Quindi, in questo caso, dipenderà dalla sofferenza individuale della malattia.