puoi dimenticare come respirare


Risposta 1:

Sì, è possibile. È ciò che le persone intendono quando dicono di aver vissuto qualcosa che li ha lasciati senza fiato (come una proposta di matrimonio a sorpresa o un mostro che salta fuori da dietro un angolo e dice "boo"). Il tuo cervello è così preoccupato per qualsiasi cosa tu stia vivendo al momento che si dimentica di inviare il segnale al diaframma e ai muscoli intercostali per prendere fiato. Di solito entro 15-30 secondi i livelli di CO2 nel sangue e nel liquido cerebrospinale si accumulano al punto in cui attivano i neuroni chemocettori nel tronco cerebrale, nei corpi carotidi e nei corpi aortici, e quei neuroni iniziano a emettere segnali sempre più forti per ricordare al tuo cervello e tu che devi continuare a respirare. Alcune persone sperimentano questo genere di cose costantemente quando dormono: nello stato di sonno, il loro cervello a volte smette di inviare segnali ai motoneuroni frenici per contrarre il diaframma e prendere fiato. Quindi, hanno un'apnea fino a quando i segnali dei chemocettori non diventano abbastanza insistenti da svegliarli. Si svegliano, fanno dei respiri, si riaddormentano, smettono di respirare, si svegliano, fanno dei respiri, si riaddormentano, ecc. Si chiama "apnea centrale del sonno". Il caso più estremo di ciò è la sindrome da ipoventilazione centrale congenita, colloquialmente nota come "maledizione di Ondine". Le persone con CCHS non respirano mai quando dormono (a differenza delle persone con apnea notturna centrale che a volte smettono di respirare quando dormono), quindi devono avere una tracheostomia e dormire collegati a un ventilatore meccanico.


Risposta 2:

La consapevolezza è la chiave qui.

Una persona non dimentica di respirare, ciò che dimentica è la qualità del suo respiro. La qualità del suo respiro è coltivata dalla sua stessa consapevolezza. Quando si ferma per controllare la tensione nella mascella e nel collo, il modo in cui stringe la pancia per limitare il flusso di ossigeno e la tensione generale dalla testa ai piedi.

La consapevolezza è la chiave del respiro di una persona. Quando la persona nota i dettagli della propria mente e del proprio corpo, li collega insieme. Potrebbe notare che il suo respiro è superficiale a causa della paura o dell'ansia mentre collega il respiro allo stomaco. Porta la consapevolezza in azione qui.

Quindi si ferma e inspira profondamente permettendo ai suoi polmoni di riempirsi di ossigeno. Ogni inspirazione ed espirazione lo rilassa mentre affronta le sue paure e le sue ansie con uno sguardo fisso. La consapevolezza lo porta nel presente.

Una persona non dimentica mai di respirare, semplicemente non è consapevole del proprio respiro.


Risposta 3:

Stai considerando la capacità ultima dell'essere umano di correre su per la collina per prendere un secchio d'acqua. Questo semplicemente non è tipico. ed è per molte persone che chiedono "dove sono le chiavi della mia macchina".

La pigrizia non è un'abilità ma semplicemente uno stampo in cui molte persone amano entrare dopo il lavoro. LAZZ in giro sul divano a guardare noioso episodio televisivo di questo è quanto fa schifo il presidente degli USA oggi. Applausi. e applausi.

Un buon motivo per un gatto, un cane o un bambino. Un gatto è provocatorio e sa come dormire oltre l'80 percento della giornata.

Il cane dice. “Camminami e camminami perché mi piace che mi piaccia e mi cammini.

Il bambino dice. “La mamma dice che sei un maiale pigro e dovresti giocare a pallone con me nel cortile sul retro o semplicemente dare le chiavi della macchina e mi divertirò a undici anni.

Non ti senti respirare perché stai cominciando a capire. Perdi ciò che non usi.

Fare jogging bene il tuo medico ha bisogno di prepararti per questo. Dimentica queste palestre finché il dottore non scopre come te la cavi su un tapis roulant. ALMENO.,,

Anni fa ho buttato via le sigarette perché volevo fare di più. Lo faccio adesso, ma l'asma ha deciso di attaccarsi a me. La BPCO è quando i polmoni rallentano. La respirazione profonda è uno sciocco errante. Il tuo corpo ha dei limiti a quanto profondamente l'ossigeno deve essere dentro di te.

Sposta quelle gambe su dalla sedia e intorno agli isolati della città e impara molto. Le chiavi della macchina hanno reso la tua umanità un po 'inutile ora.

Lancia un frisbee e il cane è saltato così in alto e tu hai riso così forte.

Rotolando o rotolando o anche giocando a scotch di luppolo.

Non ti manca il fiato. Stai mescolando il piacere e la gioia suprema di ridere di te stesso e del mondo.

Il dottore ti aiuterà a parlare con il dottore.


Risposta 4:

Dato che hai appena posto questa domanda o quando hai pubblicato questa domanda, stavi respirando. E lo stavi facendo senza pensarci. Immagina come sarebbe se dovessi ricordarti di respirare! o se dovessi pensare consapevolmente di rilasciare insulina o altri ormoni? E, quello grande, ricordi di dire al tuo cuore di battere?

Estenuante solo "pensarci" non è vero? Quindi, mentre è possibile trattenere il respiro, non è possibile dimenticare di respirare: il cervello se ne prende cura automaticamente.

Ho pensato di aggiungere questo perché a chi non piace una grafica?

https://www.google.com/search?q=brain+stem+diagram&tbm=isch&source=iu&ictx=1&fir=_7XDfJcyvTkXwM%253A%252Cy1e9py-zaAcwRM%252C_&usg=__DDmUS2bXfc_s_Zhmzm8M1zKcjfo%3D&sa=X&ved=0ahUKEwi6j9KI6ZPaAhUIXKwKHaMPCroQ9QEIMTAD&biw=1680&bih=936#imgrc= _7XDfJcyvTkXwM

:


Risposta 5:

Chiaramente NON lo è.

La respirazione è in realtà un movimento involontario, e quindi non può essere controllata dalla parte "pensante" del cervello, cioè Cerebrum (puoi provare, ma non puoi, come avresti potuto provare ed essere stato costretto a respirare di nuovo!)

Il midollo allungato, per quanto ne so, è totalmente responsabile della respirazione, in quanto è un movimento involontario. Le azioni compiute da Medulla Oblongata sono, per lo più, inarrestabili, fino alla morte. Le istruzioni di Medulla non sono accessibili a noi.

NON PUOI semplicemente "dimenticare" di respirare, poiché Cerebrum è quello che dimentica le cose (è memorizzato, ma a volte non accessibile).


Grazie

SSBMysticAnshul


Risposta 6:

È ciò che fa annegare le persone ogni anno. Chiunque può calpestare l'acqua abbastanza a lungo da essere salvato. Anneghi quando sei nel panico. Il corpo si irrigidisce, il cuore batte per tre volte e anneghi perché non respiri. Ho combattuto su una carta per la prima volta. Ero nervoso mentre camminavo sul ring. Una volta suonato il campanello, l'altro ragazzo era in piedi sulle mie punte per la gioia della folla. Ricordo cosa urlavano dagli spalti mentre questo ragazzo mi dava un pugno in faccia dieci volte prima di rendermi conto che correvo il rischio di essere fermato prima di iniziare. Avevo così paura che l'arbitro fermasse il combattimento che sono andato nel panico e sono andato a lavorare sul suo corpo. L'arbitro ha chiamato il tempo per vedere se l'altro ragazzo poteva continuare, speravo che non potesse non perché stavo perdendo, perché quando l'ho attaccato ho dimenticato di respirare ed ero debole per aver trattenuto il respiro così a lungo. Mi stavo mettendo fuori combattimento. Quando è stato interrotto, ero pronto a non respirare. Quando senti il ​​suono che emette un combattente quando lancia un pugno, respira mentre esercita energia


Risposta 7:

Sicuramente seguirò lo studio sull'apnea notturna. Quella che stai avendo è una forte "fame d'aria". Se soffri di apnea notturna, può causare tutti i tipi di problemi medici, inclusi infarto e ictus. Lo so perché ho avuto lo stesso problema.

Taglia l'ossigeno al cervello e ti mette in serio pericolo. Se potessi ottenere uno studio del sonno prima da qualche parte, ti incoraggio vivamente a farlo. Prima è stato meglio è Ho dovuto procurarmi una macchina CPAP per evitare che ciò accadesse. Fa tutta la differenza del mondo. Ti sveglierai e ti sentirai molto meglio, riposato e rinfrescato.

Non presumo che sia fame d'aria da una coinfezione. L'apnea notturna è abbastanza comune con molte persone, soprattutto per coloro che sono in sovrappeso, ma può capitare a chiunque indipendentemente dal proprio peso.

Spero che tu abbia capito questo e che faccia presto quel test!


Risposta 8:

Non è possibile "dimenticare come respirare", perché non è legato alla memoria. Questa funzione del corpo è automatica. Probabilmente stai attraversando un'ansia eccessiva. Di solito ti fa prestare troppa attenzione al modo in cui respiri, creando la sensazione che quando non ti concentri su di esso, non stai effettivamente respirando. Ti suggerisco di trovare altre cose per occupare il tuo tempo e distrarti. Se i sintomi persistono, chiedere aiuto a uno psicologo è una buona idea. Cerca di non preoccuparti troppo, okay? Rimanga sicuro.


Risposta 9:

La respirazione è controllata dal tuo sistema nervoso autonomo (come la digestione e il battito cardiaco). Non devi farlo consapevolmente. Se lo facessi, moriresti non appena ti addormentassi.

Quindi, se ti senti come se avessi perso un respiro e hai le vertigini per mancanza di ossigeno, tu

  1. ha una condizione neurologica strana e finora inaudita e dovrebbe vedere immediatamente un neurologo
  2. sono innamorati
  3. sono troppo preoccupati per le cose immaginarie.

Risposta 10:

C'è un centro respiratorio nel cervello, in cui il segnale viene ricevuto con un maggiore accumulo di protoni, dopodiché viene dato un segnale ai muscoli che si riducono e il diaframma scende, il che aumenta i polmoni e sotto pressione, l'aria entra nel polmoni. I neonati non sanno come controllare la respirazione, tutto accade a livello del sistema nervoso centrale)

L'espirazione è il processo inverso.


Risposta 11:

Sir Lancelot: Ogni mio respiro sarà un segno del mio amore eterno per te.

Ondine: Finché sarai sveglio, avrai quel respiro. Se ti addormenti, perderai quel respiro e morirai.

...

Piuttosto la drammatica storia di come Ondine ha maledetto il suo amante che l'ha disprezzata e ha scopato un'altra donna nelle scuderie della loro casa.

Questo presumibilmente ha dato origine alla sindrome da ipoventilazione centrale congenita.

...

La maledizione di Ondine è in realtà un anomalo poiché le persone con CCHS non "dimenticano" di respirare.

È anche una diagnosi di esclusione. Ciò significa che i disturbi cardiaci, neurologici, polmonari e generalizzati devono essere esclusi prima che venga stabilita la sua diagnosi di CCHS.