batman joker come cucchiaio


Risposta 1:

Il Joker ha spesso citato il suo amato "Batsy" come il fulcro della sua esistenza. I due cercano sempre di cancellarsi a vicenda (ognuno a modo suo), ma ciò che Batsy non riesce a realizzare è che probabilmente non sarebbe quello che è ora è a causa del Joker.

Nessun altro cattivo è arrivato da solo sotto la pelle di Batman come ha fatto il Joker, ma l'interazione è davvero una strada a doppio senso.

Ripensa alla battuta di Heath Ledger in Il cavaliere oscuro, in cui riprende in modo beffardo quel verso classico moderno: "Ucciderti? Non voglio ucciderti! Cosa farei senza di te? Tornare a derubare gli spacciatori di mafiosi? No, no, tu ... tu mi completi. " (inserire spine-freddo)

Sebbene ci siano successori del mantello di Batman come una "realtà" nell'universo DC, non è il Batman che il Joker vuole rompere (e anche, non rompere lo stesso - logica di Joker!) ... è l'uomo sotto il cappuccio ... vuole rompere.

In modo perverso, il Joker dà un senso a tutto questo cercando di rompere il pipistrello. Perché in fondo, sa cosa manca a Batman per aspirare veramente oltre se stesso. È il ponte tra ciò che Batman è (per quanto nobile sia) e ciò che Batman potrebbe diventare (una forza assoluta inarrestabile che avrebbe una portata più ampia in termini di praticità che in filosofia; ironicamente, l'unica cosa che il Pipistrello ama è l'unica cosa che lo tiene indietro.)

In un modo contorto, il Joker vuole che Batman sia migliore, dal momento che Batman lo finisce, avrà raggiunto questo nella sua mente.

La cosa strana è che il Joker capisce Batman meglio di chiunque altro, anche Alfred. A volte anche meglio di Bruce Wayne!

Il Joker è lo yin dello yang di Batman.

E con questo è mente, se il Joker non può davvero esistere senza Batman, chi può dire che potrebbe non provare a prendere il posto di Batman né come la nuova Notte oscura né come una forma di eroe con il suo marchio contorto su di esso?

Immaginalo…


Risposta 2:

Poiché esistono diversi tipi di jolly e ciascuno è stato scritto per avere vari livelli di sanità mentale e intelligenza, le loro reazioni potrebbero essere piuttosto varie. Tuttavia, penso che la reazione migliore sarebbe stata dal Mark Hamill Joker della serie animata!

Sarebbe stato livido che i "pipistrelli" fossero morti perché si fidava della donna sbagliata. Dopo aver fatto uno o due commenti sarcastici sulla scelta saggia degli amici, il burlone sarebbe caduto in una profonda depressione mentre cercava di trovare una nuova ragione per esistere.

La serie animata ha un episodio intitolato

"L'uomo che ha ucciso Batman"

dove un delinquente di una piccola città presumibilmente uccide Batman per sbaglio. Quando il burlone lo scopre, prima non ci crede e rapina una gioielleria per confermare la morte di Batman, quando Batman non si presenta, il Joker si lamenta

" Dov'è? Non è mai stato così tardi prima. C'è un certo ritmo in queste cose. Provo guai, lui si fa vivo, ci facciamo delle risate e il gioco ricomincia da capo ".

Quindi tiene un elogio del cuore e lo termina scaricando il delinquente in una vasca di acido.

La scena è una delle mie preferite di tutti i tempi ed è per questo che sostengo che Mark Hamill abbia la migliore voce da jolly. Ecco Mark che esegue la scena dal vivo


Risposta 3:

Questa domanda ha praticamente trovato risposta in The Dark Knight Returns di Frank Miller, che secondo me è la migliore storia di Batman mai scritta proprio accanto al Cavaliere Oscuro.

Bruce Wayne rinuncia al mantello di Batman dopo la morte di Jason Todd (uno dei Robin). La causa della morte di Jason non viene rivelata nel fumetto. Potrebbe essere stato il Joker come in un'altra storia a fumetti "Batman: A Death in the Family".

Dopo l'improvvisa scomparsa di Batman, il Joker si sente 'incompleto' (qui si fa riferimento al Cavaliere Oscuro), va in catatonia e viene ammesso ad Arkham Asylum dove rimane nello stesso stato per 10 anni interi senza alcuna attività criminale di sorta. Non ha più motivo di vivere e si scopre che ha rinunciato alla vita quando viene dimostrato che il personale dell'ospedale deve nutrirlo con il cucchiaio perché non mangerà nulla da solo.

L'imperatore del crimine di Gotham è ora vuoto.

Tuttavia, sentendo i canali di notizie riportare costantemente il ritorno di Batman dopo 10 anni, torna in vita con quel sorriso glorioso sul volto.


Risposta 4:

Questa domanda ha ricevuto una risposta in Batman: Going Sane. Una storia in cui il Joker ha ucciso Batman, o almeno così credeva.

Il Joker in pratica sembrava dimenticare chi fosse. Ha condotto una vita piuttosto normale sotto il nome di Joseph Kerr.

Joseph si è quasi sposato, ma ha iniziato a tornare nel suo sé Joker, con incubi che gli ricordavano chi fosse veramente.

Poi sembrava essere gettato di nuovo nella follia quando ha scoperto che Batman era vivo.

Quando Joseph vide quel giornale, lasciò Rebecca sotto la pioggia, dicendole che sarebbe tornato tra pochi minuti. Que il ritorno di The Joker.

A Rebecca fu detto che Joseph era scomparso e rimase a sperare che sarebbe tornato da lei. Il che, ovviamente, non l'ha fatto.


Risposta 5:

Ho letto da qualche parte che prima della morte di Heath Ledger, c'erano diverse incarnazioni di The Dark Knight Rises, una che avrebbe avuto la stessa trama di base del film finale, ma quando Bane scatena i detenuti di Blackgate, lascia il Joker, ora l'unico rimasto prigioniero ad Arkham, costringendo Batman a passare la maggior parte del film a radunare i prigionieri fino a quando alla fine non è costretto a una difficile collaborazione con il Joker, poiché il Joker rappresenta tutto ciò che Bane si oppone, vale a dire il caos.

Penso che il Joker sarebbe stato perversamente orgoglioso di Batman dopo aver appreso che aveva finalmente dato la sua vita per proteggere la gente di Gotham.

"Sei davvero incorruttibile, vero?"


Risposta 6:

Molto probabilmente dare la caccia alle persone che hanno ucciso Batman per includere non solo i cattivi, ma l'intero sistema di polizia a Gotham. Voglio dire, se la polizia avesse svolto bene il proprio lavoro, Batsy non sarebbe morto.

Dopodiché, probabilmente darà la caccia a chiunque sia connesso a distanza a Batman e li costringerà a diventare il suo successore. Se non collaborano, li uccide.

Quindi cercherà tutto ciò che è rimasto del suo vecchio amico, anche un pezzo del suo mantello o maschera, prima di arrendersi finalmente al fatto che la sua ragione di vita è davvero svanita.

Avrebbe perso la speranza e la ragione per vivere a breve. Si ucciderà per combattere Batman nell'aldilà? Chissà? Una cosa è certa: il Joker si ritira quel giorno.


Risposta 7:

Joker sarà totalmente devastato e depresso. Joker considera Batman come la sua altra metà. Ecco una conversazione tra joker e Batman:

Batman: Perché vuoi uccidermi? Joker: [ride] Ucciderti? Non voglio ucciderti! Cosa farei senza di te? Tornare a derubare gli spacciatori di mafiosi? No, no, tu ... tu mi completi.

Secondo il joker, Batman è solo un giocattolo che non potrebbe mai controllare ea joker piace controllare tutto ciò che lo circonda, anche se non è ovvio. Senza Batman, il burlone finirebbe per creare un altro giocattolo (più crimini a Gotham e qualcuno emergerà come Batman) e probabilmente continuerebbe a fare ciò che sa fare meglio.


Risposta 8:

Sarebbe stato triste e deliberato sulla sua prossima opportunità fino al riemergere del nuovo Batman

Il Joker escogita un piano per rovinare la reputazione del nuovo Batman con Gotham. Alla fine, costringerà Robin ad abbandonare il mantello e il cappuccio di Batman e ad adottare l'identità di Nightwing per impedire al Joker di distruggere il simbolo di speranza di Gotham.

Il suo primo passo sarebbe prendere il controllo della criminalità organizzata e reclutare i prigionieri di Blackgate rilasciati che hanno bisogno di un leader. Farà girare il nuovo Batman in tondo e poi farà leva sulla corruzione per imbrattarlo finché non diventerà troppo da mettere a nudo nel permettere al clown di distruggere l'eroe di Gotham. L'identità di Blake è immediatamente nota a Gordon ed entrambi accettano di preservare l'eredità di Batman e di trovare un modo per aggirare gli sforzi del Joker con altri mezzi.

Il finale finisce in una situazione di stallo in cui il Joker non riesce ancora una volta a distruggere Batman (dove è riuscito a distruggere Harvey Dent). Blake indossa un nuovo costume / completo di Nightwing e apprende il Joker per affermarsi come il successore di Batman


Risposta 9:

L'indizio è nel film The Dark Knight. In esso, afferma che Batman lo "completa".

Il Joker ha ripetutamente affermato che Batman e lui sono yin e yang. "Non mi ucciderai a causa del tuo malinteso senso di giustizia, e non ti ucciderò perché sei troppo divertente."

Penso che il Joker sarebbe sconvolto, ma non sorpreso dal fatto che Batman si sia sacrificato. Potrebbe lamentarsi che Batman non sia morto per mano sua, poiché era l'unico degno di prendere la vita di Batman. Ma poi di nuovo, chissà come avrebbe reagito. Lui è matto.


Risposta 10:

C'è già una risposta solida a questa domanda, perché è una situazione molto simile al famoso fumetto “Il ritorno del cavaliere oscuro”.

Nel fumetto Batman non si vede da decenni ed è presumibilmente morto, mentre il Joker è vivo e almeno fisicamente sta bene. Ma è ancora rinchiuso ad Arkham e ovviamente depresso e letargico. Sta semplicemente seduto lì triste e solo e sbavando tutto il tempo.

Dato che il film di Nolan ha molte cose in comune con il fumetto, reagirebbe più o meno allo stesso modo.